mauro biglino

Mauro Biglino a La Zanzara dice cose scioccanti sulla prostituzione

Dato che nel mio libro parlo abbondantemente dei culti cananei della fertilità (e quindi di prostituzione sacra) un lettore mi ha segnalato la puntata de La Zanzara che ha ospitato Mauro Biglino, il 13 aprile 2018.

Puoi scaricare GRATUITAMENTE i primi due capitoli del libro L’origine dell’uomo ibrido cliccando qui.

Secondo Mauro Biglino la Bibbia non condanna la prostituzione

Cruciani presenta Mauro Biglino come «professore e grande biblista» e gli chiede, questo è il senso: «Dato che il Papa ha detto che andare a prostitute è un atto criminale, il testo sacro fornisce le basi a questa affermazione?».

Mauro Biglino risponde che nel testo sacro è scritto «l’esatto opposto». Cruciani rilancia: «Quindi il Papa condanna la prostituzione ma, se andasse a leggere la Bibbia, la prostituzione è tutt’altro che condannata, o sbaglio?». E Biglino conferma: «Esattamente».

Che Cruciani ignori completamente il contenuto della Bibbia, non mi sorprende. Ma che a un «professore e grande biblista» sfugga un concetto centrale del Vecchio Testamento, mi lascia perplesso.

Nella Bibbia si parla spesso di prostituzione

La prostituzione rituale è in assoluto la seconda pratica più condannata (la prima è questa) di tutto l’Antico Testamento. Per accertarsene non serve leggere l’intera Bibbia o L’origine dell’uomo ibrido, basta andare sul sito bibbia.net (o qualsiasi altro portale che riporti i testi della Bibbia) e cercare «prostitu» (così troviamo tutti i passi in cui sono presenti le parole: prostituta, prostitute, prostituzione, ecc.).

Solo nel Vecchio Testamento otteniamo 103 risultati. Come mai così tanti? Semplice: nell’antico Vicino Oriente quasi tutti i popoli veneravano divinità della fertilità. Il motivo è che ci troviamo nella famosa mezzaluna fertile, un territorio nel quale l’agricoltura diede ottimi risultati e permetteva che grandi popoli venissero sfamati. All’epoca non si conosceva la biologia come la conosciamo oggi e l’esperienza di un piccolo seme che diventa un grosso albero pieno di cibi da mangiare veniva vissuta come un miracolo.

La prostituzione sacra

Fu a causa di un tale mistero che nacquero la dea della terra e il dio del cielo. La terra era vista come un grosso utero, che accoglieva il seme che gli uomini piantavano (tanto che ancora oggi si parla di Madre Terra); il cielo era il dio maschile che con le sue piogge fecondava la terra e faceva nascere la vita. Il rapporto cielo/terra era identico al rapporto uomo/donna: se quest’ultimo dava vita a un bambino, il primo produceva un vegetale; ma sempre di un accoppiamento si trattava.

Ed ecco che nacquero i riti magici di fertilità: mentre nelle religioni si chiede alla divinità, sperando di essere ascoltati ed esauditi, nella magia l’uomo obbliga il divino a piegarsi al suo volere, compiendo, appunto, i riti magici. In questo caso, per obbligare il cielo a fecondare ben bene la terra, cosa bisognava fare, secondo voi? Quale rito magico potevano essersi inventati? Esatto: l’orgia rituale e la prostituzione sacra.

I peccati di Israele

Quando gli israeliti arrivarono nella terra promessa, la terra di Canaan, vi trovarono i popoli cananei che erano devoti praticanti dei riti di fertilità: avevano i loro templi con le loro sacerdotesse (prostitute sacre) e lì passavano tanto tempo a pregare… E indovinate quale simbolo veniva utilizzato per rappresentare la fertilità? Il serpente (… sì, esattamente quel serpente!).

Tutto il Primo Testamento parla degli israeliti che erano tentati dall’abbandonare la religione di Yahweh per seguire i culti libertini di Canaan. E in tutti i libri si parla della prostituzione, di quanto Yahweh non la sopportasse e delle volte che il popolo d’Israele ha peccato, finendo per seguire i riti di fertilità.

Ma il fatto che gli israeliti abbiano peccato più di una volta, nel corso di secoli, non significa che nella Bibbia è scritto che la prostituzione vada bene. Affermare ciò che ha affermato Biglino è come dire che la chiesa cattolica è favorevole alla pedofilia, dato che ci sono dei preti pedofili.

Alcune citazioni

Comunque vi invito a leggere i 103 passi; poi ditemi se certe affermazioni, in una delle trasmissioni radio più seguite d’Italia, non lasciano perplessi anche voi.

Qui ne riporto solo alcuni, giusto per chi non ha tempo/voglia di andare a leggerli tutti.

Non fare alleanza con gli abitanti di quella terra, altrimenti, quando si prostituiranno ai loro dèi e faranno sacrifici ai loro dèi, inviteranno anche te [Esodo 34,15]

E il testo continua:

Non prendere per mogli dei tuoi figli le loro figlie, altrimenti, quando esse si prostituiranno ai loro dèi, indurrebbero anche i tuoi figli a prostituirsi ai loro dèi. [Esodo 34,16]

Non profanare tua figlia prostituendola, perché il paese non si dia alla prostituzione e non si riempia di infamie. [Levitico 19,29]

Se la figlia di un sacerdote si disonora prostituendosi, disonora suo padre; sarà arsa con il fuoco. [Levitico 21,9]

Non vi sarà alcuna donna dedita alla prostituzione sacra tra le figlie d’Israele, né vi sarà alcun uomo dedito alla prostituzione sacra tra i figli d’Israele. [Deuteronomio 23,18]

Non porterai nel tempio del Signore, tuo Dio, il dono di una prostituta né il salario di un cane (cane = sacerdote maschio che si prostituiva), qualunque voto tu abbia fatto, poiché tutti e due sono abominio per il Signore, tuo Dio. [Deuteronomio 23,19]

Purtroppo sono pochissime le persone che hanno letto la Bibbia e quindi chiunque può permettersi di dire qualsiasi cosa, tanto chi ascolta non ha gli strumenti per replicare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: